APPLICAZIONE DEI CRITERI NEL CONFRONTO CON I LIVELLI DI EMISSIONE ASSOCIATI ALLE MIGLIORI TECNICHE DISPONIBILI (BAT-AEL) E MODALITÀ DI CONTROLLO

DATA
27 Maggio 2024

DURATA
3 ore

MODALITA’
Webinar live
€ tariffe personalizzate.

DESCRIZIONE

Il webinar si svilupperà in 3 ore approfondendo le tematiche previste dalla “Linee guida per l’applicazione dei livelli di emissione associati alle migliori tecniche disponibili (BAT-AEL)” (Linee Guida SNPA n. 49/2023), da utilizzare, a supporto di SNPA/Autorità Competente, nella predisposizione del Piano di Monitoraggio e Controllo, per il rilascio del parere e per il controllo in fase ispettiva, in attuazione della direttiva IPPC-IED (AIA – Autorizzazione Integrata Ambientale).

Saranno forniti, sulla scorta dei contenuti della linea guida, indirizzi per raccordare e armonizzare quanto previsto dalla normativa per l’applicazione dei BAT-AEL e per la valutazione dei parametri da sottoporre a monitoraggio e/o controllo nell’ambito delle attività istruttorie e ispettive AIA.

Durante il webinar verranno approfondite le modalità mediante le quali i gestori delle installazioni industriali soggette ad AIA, potranno elaborare i dovuti confronti tra gli assetti di esercizio degli impianti e le prestazioni ambientali richieste dalle BAT, per poi pianificare i controlli che consentono la verifica della conformità con l’autorizzazione.

Saranno infine riportati degli approfondimenti su casi pratici di adempimento delle condizioni di monitoraggio al fine di implementare metodologie, frequenze, valutazioni, elaborazioni di dati, registrazioni e presentazione, in base all’esperienza maturata in occasione dei controlli di natura ambientale svolti dalle Autorità di Controllo.

PROGRAMMA

UNITÀ FORMATIVA n. 1 (1.5h): Ing. Carlo Carlucci

  • Inquadramento normativo comunitario (Direttiva IED)
  • Il ruolo del SNPA e delle Autorità Competenti
  • Le BAT di settore e la loro applicazione (performance ambientali e BAT-AELs)
  • Tipologie di parametri da monitorare e i criteri di conformità alle BAT
  • Approccio alle misure in continuo e in discontinuo

UNITÀ FORMATIVA n. 2 (1.5h): Ing. Romualdo Marrazzo

  • I tempi di riferimento dei campioni e dati mediati
  • Requisiti di qualità per i sistemi di monitoraggio in continuo delle emissioni in atmosfera
  • Il manuale di gestione dei sistemi di monitoraggio in continuo
  • Criteri di valutazione delle conformità ai valori limite
  • Procedure e istruzioni operative nell’ambito dell’attuazione del SGA


DOCENTI

Ing. Carlo CARLUCCI
Tecnologo ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale
Esperto in procedure istruttorie e Ispettore AIA (D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.)

Ing. Romualdo MARRAZZO
Tecnologo ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale
Esperto senior HSE. Ispettore Seveso (D.Lgs. 105/2015) e AIA (D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.)

Destinatari: Il corso non è indirizzato ai soli esperti e operatori del settore (tecnici, responsabili, dirigenti, ecc.), impegnati
negli ambiti di salvaguardia ambientale (HSE), ma anche a soggetti che, con opportuno background, stiano
avviando l’approccio allo studio delle tematiche di prevenzione e protezione ambientale. ARPA – AST (ex ASUR) – UFFICIO AMBIENTE DELLE REGIONI – COMUNI: UFFICIO AMBIENTE. 

Richiedi
info

Compila il modulo seguente
per richiedere un contatto
senza impegno.